top of page
  • Immagine del redattorePasquale De Vita

Sicurezza: infissi blindati o grate antieffrazione?



Presentazione


Mi presento: mi chiamo Pasquale De Vita e lavoro nel settore dei serramenti dal 2005. Questa lunga esperienza mi definisce quale punto di riferimento nel settore dei serramenti.

La passione e la costante dedizione che impiego quotidianamente nel guidare tecnici e clienti nella scelta e nella progettazione del sistema di posa, così come nell’individuazione del prodotto più adatto alle loro esigenze, è il carburante che alimenta l’amore per il mio lavoro.





Di cosa tratteremo in questo articolo? 
In questa guida ci occuperemo di:
- Sicurezza nelle nostre abitazioni;
- Infissi blindati;
- Grate antieffrazione. 

I serramenti sono una parte fondamentale delle abitazioni perché permettono il contatto tra l’esterno e l’interno assicurando luce e aria. Tuttavia le finestre devono anche proteggere gli spazi interni dal freddo, dall’afa e dai malintenzionati, garantendo un’adeguata sicurezza, privacy ed efficienza energetica.

In caso di costruzione o ristrutturazione quindi è importante scegliere con attenzione gli infissi valutando gli aspetti fondamentali che incidono sulle prestazione di una finestra.





Poiché oggi il fenomeno dei furti, in ville o appartamenti, è in costante aumento è necessario garantire un elevato grado di sicurezza anche per le finestre.


A questo proposito, vogliamo spiegarti che, per classificare la proprietà antieffrazione di un sistema meccanico, e anche di una finestra, si usano sei classi di resistenza (RC o WK).

La classe definisce il grado di resistenza opposta da porte e finestre ai tentativi di scasso in base agli attrezzi e ai metodi utilizzati dai ladri.

RC 1: Componenti di questa classe presentano una protezione di base contro tentativi di rottura con violenza fisica calci e strappi. Il delinquente occasionale tenta di forzare la porta o la finestra con il solo uso della forza (ad es. assestando calci, mediante spallate, sollevando o strappando) e il tempo medio che impiega nel raggiungere il risultato è di circa 3 minuti;


RC 2: In questo caso il ladro utilizza semplici attrezzi come cacciavite, tenaglie, ecc per aprire in modo violento le chiusure. Tempo di effrazione è di circa 3 minuti;


RC3: Il ladro utilizza un ulteriore cacciavite e un piede di porco per rompere e forzare le chiusure; il tempo di effrazione è pari a 5 minuti;


RC4: In questo caso si tratta di un delinquente esperto che utilizza anche seghe e strumenti a percussione, ad es. accette, scalpelli da legno, martelli e un trapano a batteria e impiegando circa 10 minuti;


RC 5: Il delinquente esperto utilizza anche attrezzi elettrici, come ad es. trapani, seghe a gattuccio e rettificatori ad angolo con un diametro del disco pari a max 125 mm; tempo di effrazione circa 15 minuti;


RC 6: Il delinquente esperto utilizza anche attrezzi elettrici potenti, come ad es. trapani, seghe a gattuccio e rettificatori ad angolo con un diametro del disco pari a max 250 mm; tempo di effrazione circa 20 minuti.

Sempre più proprietari optano per finestre blindate con serratura alla maniglia, finestre con protezione antiscardino o finestre dotate di vetro antieffrazione e di un sistema che impedisce lo smontaggio del vetro e della maniglia mediante blocco di sicurezza.


Come garantire la nostra sicurezza?


Fattore di sicurezza è sicuramente avere una porta d’ingresso e una serratura che sappiano resistere efficacemente ai tentativi di romperle, ricorrendo per lo più a strumenti comuni come martelli, leve e tenaglie. Per questo è importante installare una buona porta blindata o in alternativa rinforzare la porta esistente con una spranga e proteggere la serratura con una rosetta di sicurezza.






Dopo aver adeguatamente rafforzato la porta di casa, la giusta strategia è quindi proteggere adeguatamente anche gli altri potenziali punti di accesso. Le soluzioni possibili sono molte: installare una spranga sugli scuri, utilizzare tapparelle blindate o montare le vecchie, ma sempre efficaci, inferriate.

Ci si può difendere dai ladri con delle finestre affidabili. Finestre che abbiano vetri stratificati resistenti, o placche anti perforazione in metallo, o punti di chiusura lungo il perimetro della finestra che impediscano lo scardinamento dell’anta. Finestre che sanno come proteggerti dai furti in casa.

Pensare ad una finestra resistente significa mettere la sicurezza dei tuoi cari e della tua casa al primo posto.





Le grate di sicurezza sono un complemento di protezione molto importante per combattere le intrusioni nelle abitazioni. Se sono installate a regola d’arte, le inferriate per finestre e porte costituiscono infatti il primo vero ostacolo fisico che il malintenzionato deve superare.

Ad anta fissa o con tecnologia doppio snodo che facilita l’apertura verso l’interno o l’esterno, le grate di sicurezza sono la soluzione ideale soprattutto nei vani dove sono presenti persiane o altri oscuranti. La soluzione più pratica per mettere in sicurezza la tua casa senza opere murarie.





Le inferriate sono un esempio di mezzo economico e sicuro per proteggere adeguatamente la propria casa. Quando si pensa alle grate di sicurezza generalmente si teme ad un senso di oppressione ma, ad oggi, sul mercato esistono molteplici modelli di inferriate per finestre e porte finestre che si adattano notevolmente a qualunque tipologia di serramento, con diverse soluzioni di apertura (come le grate di sicurezza a soffietto), di colori e di design.




Inoltre le inferriate di sicurezza presentano prezzi medi contenuti, nonostante i numerosi vantaggi che esse comportano tra cui facilità d’installazione, scarso ingombro e aumento della sicurezza grazie al materiale di cui sono composte: ferro, acciaio e titanio.

Pertanto esse rappresentano una scelta funzionale facilmente adattabile ai diversi contesti abitativi e ai gusti personali.




La sicurezza, prima di essere un problema di tecnologia, è un problema di comportamento. Questo significa che tutti possiamo fare qualcosa per essere più sicuri subito. 
La seconda conclusione è che dobbiamo sempre verificare la capacità della nostra porta di ingresso e degli altri accessi all’abitazione di difendere efficacemente il nostro appartamento.
Se così non fosse, sarebbe opportuno integrare i sistemi di chiusura già presenti con ulteriori prodotti affidabili e di qualità.


Esistono diverse soluzioni per ridurre del 90% le possibilità di intrusione:

· Vetri con protezione antisfondamento, perché sono proprio loro a far fare ai ladri una fatica incredibile;

· Dispositivi speciali anti intrusione, installati all’interno del serramento. Per fare questo dovete cambiare i vecchi infissi davvero troppo poco sicuri e traballanti;

· Porte blindate di classe 4 o superiore, altra cosa che contribuisce ad allungare i tempi per lo scardinamento;

· Dispositivi automatici di illuminazione e di sorveglianza sonora, che fanno sempre un po’ preoccupare il malintenzionato di turno;

· Sistemi che siano in contatto con il vostro smartphone.

Spero con questo articolo di aver chiarito tutti i tuoi dubbi.

COMPILA IL MODULO PER UNA VIDEO CONSULENZA O UN PREVENTIVO! ​


Ti svelerò i mie metodi per acquistare alle migliori condizioni !

Da oltre 15 anni seguo i miei clienti dalla consulenza alla progettazione ed infine alla realizzazione, ho aiutato più di 4.000 clienti a scegliere infissi porte e scale ideali alle proprie esigenze.

Grazie ai miei metodi sono riusciti ad avere:

i Servizi migliori

i Prodotti migliori

alle migliori Condizioni Economiche.


Contattami e riceverai il tuo preventivo-consulenza entro 12h.


TERMINI E CONDIZIONI

Il contenuto, le informazioni e tutto quanto pubblicato in questo documento hanno esclusivamente scopo informativo. Il contenuto di questo documento così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati sono di esclusiva proprietà dell’autore e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali a tutela dell’autore. Ogni diritto sul presente lavoro è riservato ai sensi della normativa vigente. Il documento potrebbe inoltre contenere opinioni e pareri dell’autore, che non assumono carattere probatorio e in alcun modo vincolante e restano considerazioni personali sulle informazioni tratte. Le informazioni riportate sono fornite senza alcuna garanzia esplicita o implicita di alcun tipo. L’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni di alcun tipo e per qualsiasi tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall’utilizzo delle informazioni pubblicate, o per qualsiasi forma di contenuto presente nel documento. Il presente documento ha l’esclusivo obiettivo riportato in precedenza e non può in nessun modo divulgato, anche solo in parte, senza previa autorizzazione scritta dell’autore e non può essere esibito ad alcun titolo, tanto meno in giudizio.

1.442 visualizzazioni

Comments


bottom of page