top of page
  • Immagine del redattorePasquale De Vita

come entrano i ladri in casa tua? tutto su COME PROTEGGERLA!




PRESENTAZIONE


Mi presento: mi chiamo Pasquale De Vita e lavoro nel settore dei serramenti dal 2005. Questa lunga esperienza mi definisce quale punto di riferimento nel settore dei serramenti.

La passione e la costante dedizione che impiego quotidianamente nel guidare tecnici e clienti nella scelta e nella progettazione del sistema di posa, così come nell’individuazione del prodotto più adatto alle loro esigenze, è il carburante che alimenta l’amore per il mio lavoro.


Premessa

Di cosa tratteremo in questo articolo? Una breve anteprima.


In quest’articolo cercheremo di spiegarti come difenderti da potenziali ladri attraverso varie strategie. Vedremo che, in particolare, le inferriate realizzate da fabbri esperti e montate all’interno del vano in muratura rappresentano un’ottima misura per la sicurezza della casa.

Spesso esigenze estetiche portano a scegliere inferriate realizzate con sbarre sottili e distanziate per accrescere la quantità di luce che entra nell’appartamento, ma è bene sapere che questa soluzione non corrisponde a canoni di sicurezza adeguati.

Leggi fino in fondo per saperne di più !



COME PROTEGGERE LA TUA CASA DAI LADRI?


Il primo interrogativo cui rispondere per dare utili informazioni in merito alla sicurezza domestica è la seguente: Quali sono le tecniche usate dai ladri per entrare nelle nostre case? Quali contromisure adottare? Quali strategie bisogna adottare per difendere il proprio appartamento?





Il ladro è una figura che, prima di tutto, sa approfittare delle nostre disattenzioni, come una porta lasciata aperta e, se proprio deve metterci del suo, ricorre a tecniche tutto sommato rudimentali, come rompere una porta o una finestra.

Il metodo in assoluto più usato dai ladri per entrare nelle case è semplicemente passare da una finestra, un balcone, un garage o persino da una porta aperta. In altre parole un furto su tre avviene approfittando di una banale disattenzione. Il primo fattore di sicurezza è semplicemente ricordarsi di chiudere porte e finestre! Soprattutto quando non siamo in casa.




Troviamo poi gli attacchi di forza bruta nei confronti delle porte. Il secondo fattore di sicurezza è quindi avere una porta d’ingresso e una serratura che sappiano resistere efficacemente ai tentativi di romperle, ricorrendo per lo più a strumenti comuni come martelli, leve e tenaglie. Per questo è importante installare una buona porta blindata o in alternativa rinforzare la porta esistente con una spranga e proteggere la serratura con una rosetta di sicurezza.


Avere una porta resistente, e ricordarsi di chiuderla, ci mette al riparo dal 60% dei tentativi di furto.

Troviamo, inoltre, le finestre rotte, forzate o smontate. Dopo aver adeguatamente rafforzato la porta di casa, la giusta strategia è quindi proteggere adeguatamente anche gli altri potenziali punti di accesso. Le soluzioni possibili sono molte: installare una spranga sugli scuri, utilizzare tapparelle blindate o montare le vecchie, ma sempre efficaci, inferriate.

Se si fanno delle ricerche su internet su come aprire una porta si può rimanere sorpresi da come sembri semplice aprire serrature e lucchetti apparentemente senza sforzo. È comunque fortemente consigliabile proteggersi e prendere efficaci contromisure contro gli attacchi più comuni.


Analizzando questi dati possiamo quindi trarre un paio di conclusioni. La principale è che la sicurezza, prima di essere un problema di tecnologia, è un problema di comportamento. Questo significa che tutti possiamo fare qualcosa per essere più sicuri subito.

La seconda conclusione è che dobbiamo sempre verificare la capacità della nostra porta di ingresso e degli altri accessi all’abitazione di difendere efficacemente il nostro appartamento.

Se così non fosse, sarebbe opportuno integrare i sistemi di chiusura già presenti con ulteriori prodotti affidabili e di qualità.



STRUMENTI DI SICUREZZA


Innanzitutto, occorre dire che le grate di sicurezza sono un complemento di protezione molto importante per combattere le intrusioni nelle abitazioni. Se sono installate a regola d’arte, le inferriate per finestre e porte costituiscono infatti il primo vero ostacolo fisico che il malintenzionato deve superare.

Ad anta fissa o con tecnologia doppio snodo che facilita l’apertura verso l’interno o l’esterno, le grate di sicurezza sono la soluzione ideale soprattutto nei vani dove sono presenti persiane o altri oscuranti. La soluzione più pratica per mettere in sicurezza la tua casa senza opere murarie.


Secondo gli ultimi dati raccolti in ambito di appartamenti a rischio e sicurezza casalinga, emerge un dato che definire preoccupante è davvero un eufemismo: ben l’82% delle intrusioni in ville e appartamenti avviene da una finestra.

Mettere in sicurezza la propria abitazione non deve essere considerato un optional, bensì un fattore che non si deve limitare al solo l’impiego di porte blindate ma che si amplia sino all’installazione di inferriate di sicurezza.



Come testimoniano i dati Censis le case italiane non sono totalmente sicure a causa di una mancata disposizione di sistemi di scurezza passiva. Ciò dimostra l’aumento continuo di furti nelle abitazioni.


Pertanto le inferriate di sicurezza non devono essere viste come strumenti di “oppressione” ma come elementi portanti per la propria casa. Infatti, sempre più aziende realizzano molteplici modelli di inferriate per finestre e porte finestre che si adattano perfettamente al contesto abitativo seguendo, in particolare, le necessità dei consumatori.


Sempre secondo i dati Censis ogni due minuti in Italia vengono denunciati furti nelle abitazioni. A quanto risulta dalle statistiche i ladri riescono a trovar il modo di derubare le famiglie a qualunque ora del giorno, sia in appartamenti che in villette. Questo è dovuto alla mancanza di adeguati strumenti di sicurezza passiva come porte blindate, persiane blindate e grate di sicurezza. Inoltre i malviventi dispongono di strumenti sempre più sofisticati per forzare meticolosamente ogni tipologia di serramento, pertanto è necessario disporre di mezzi sempre più efficienti.

Alla luce di ciò le inferriate sono un esempio di mezzo economico e sicuro per proteggere adeguatamente la propria casa. Quando si pensa alle grate di sicurezza generalmente si teme ad un senso di oppressione ma, ad oggi, sul mercato esistono molteplici modelli di inferriate per finestre e porte finestre che si adattano notevolmente a qualunque tipologia di serramento, con diverse soluzioni di apertura (come le grate di sicurezza a soffietto), di colori e di design.


Inoltre le inferriate di sicurezza presentano prezzi medi contenuti, nonostante i numerosi vantaggi che esse comportano tra cui facilità d’installazione, scarso ingombro e aumento della sicurezza grazie al materiale di cui sono composte: ferro, acciaio e titanio.

Pertanto esse rappresentano una scelta funzionale facilmente adattabile ai diversi contesti abitativi e ai gusti personali.



QUALI SOLUZIONI ADOTTARE?




Secondo gli ultimi dati raccolti in ambito di appartamenti a rischio e sicurezza casalinga, emerge un dato che definire preoccupante è davvero un eufemismo: ben l’82% delle intrusioni in ville e appartamenti avviene da una finestra.

Nella maggior parte degli appartamenti a rischio un ladro entra da una finestra in meno di tre minuti ma deve stare lì a fare rumore, nel tentativo di scardinare una serratura, per oltre 5 minuti, desiste. È quello a cui dobbiamo aspirare: il ladro deve desistere. Non c’è una soluzione a prova di ladro al 100% ma le cose stanno così:

esiste una soluzione per ridurre del 90% le possibilità di intrusione, un sistema assolutamente GARANTITO contro i furti in casa.


Ecco quel che serve:
· Vetri con protezione antisfondamento, perché sono proprio loro a far fare ai ladri una fatica incredibile;
· Dispositivi speciali anti intrusione, installati all’interno del serramento. Per fare questo dovete cambiare i vecchi infissi davvero troppo poco sicuri e traballanti;
· Porte blindate di classe 4 o superiore, altra cosa che contribuisce ad allungare i tempi per lo scardinamento;
· Dispositivi automatici di illuminazione e di sorveglianza sonora, che fanno sempre un po’ preoccupare il malintenzionato di turno;
· Sistemi che siano in contatto con il vostro smartphone.


FINESTRE E GRATE A DIFESA DEL NOSTRO QUOTIDIANO


Nell’82% dei casi i ladri hanno bisogno di 5 minuti per scardinare una finestra. Come difendersi dai furti in casa e vivere più serenamente?


Secondo i dati raccolti emerge anche come, nella grande maggioranza dei casi, che i ladri che si intrufolano nelle case non siano poi così esperti. Quindi, se non riescono ad entrare entro 5 minuti, cambiano obiettivo.

Alla domanda su come difendersi dai furti in casa, si può rispondere così: con una finestra che resista al tentativo di scasso per almeno 5 minuti.


Ci si può difendere dai ladri con delle finestre affidabili. Finestre che abbiano vetri stratificati resistenti, o placche anti perforazione in metallo, o punti di chiusura lungo il perimetro della finestra che impediscano lo scardinamento dell’anta. Finestre che sanno come proteggerti dai furti in casa.

Pensare ad una finestra resistente significa mettere la sicurezza dei tuoi cari e della tua casa al primo posto.



SUGGERIMENTI UTILI:


· Se pensate di rimanere lontani da casa solo per pochi giorni, lasciate una piccola luce accesa: potete provare ad esempio a far installare un piccolo dispositivo dotato di timer, programmabile per l’accensione e lo spegnimento durante gli orari da voi stabiliti.


· In alternativa, se non avete già installato un sistema di videosorveglianza, sul mercato è possibile trovare alcuni dispositivi meno costosi, simili ad esempio a webcam, con cui verificare da remoto quello che sta accadendo fra le vostra mura domestiche.


· In ogni caso, prima di partire, chiamate un tecnico e fate effettuare un controllo in modo da verificare se l’antifurto è perfettamente funzionante.


· Valutate la necessità di installare le inferriate alle finestre e una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza.


· Prima di partire conservate in un luogo sicuro come ad esempio una cassaforte tutti i documenti che non porterete con voi durante la vacanza e gli originali di contratti, ricevute e così via.


· Curate il giardino. Evitate di far crescere siepi o alberi vicino alle finestre perché forniscono un ottimo appoggio ai ladri per arrampicarsi. Allo stesso tempo sistemate il vialetto e tagliate l’erba prima di partire, un giardino in disordine può suggerire che il padrone di casa è via da molto tempo.


· Fate un inventario degli oggetti di valore che avete in casa, se possibile fotografateli: una soluzione che potrebbe tornarvi utile in caso di furto.


· Siccome, generalmente, i primi posti in cui ladri rovistano alla ricerca di qualcosa sono gli armadi, i cassetti, il retro dei quadri o la zona al di sotto dei tappeti, evitate di nascondere lì i vostri oggetti preziosi.


· Collaborate con i vostri vicini di casa: lasciate loro il vostro numero di telefono in modo che possano subito avvertirvi in caso di eventuali problemi. Allo stesso modo, portate con voi i numeri di telefono delle postazioni di Polizia e Carabinieri più vicine alla vostra abitazione.


· Valutate, insieme ai vostri vicini, la necessità di illuminare i punti esterni del palazzo, le scale e in generale l’edificio: il buio gioca a vostro sfavore.


· Se il contatore o l’interruttore dell’energia elettrica è posto all’esterno dell’abitazione, proteggetelo con una cassetta metallica chiusa a chiave in modo da evitare che qualcuno possa staccare la corrente.


· Attenzione alla cassetta delle lettere: se rimanete lontani da casa a lungo, chiedete a qualcuno di ritirare la posta per voi. Niente come molta corrispondenza in una cassetta delle lettere stimola l’attenzione dei topi d’appartamento.


· Non affidate a nessuno le chiavi di casa se non a una persona di cui vi fidate molto e se per caso le smarrite è bene sostituire immediatamente la serratura dell’appartamento.


· Usate Facebook o Twitter? Non condividete sui social network ogni momento della vostra vacanza a partire dalla partenza: i ladri usano anche questi strumenti per studiare al meglio l’obiettivo dei propri furti.


· Sul citofono all’esterno mettete solo il cognome: i nomi indicano il numero di persone che vivono nella casa e questa è un’indicazione utile per i ladri. In ogni caso: non aprite portone e porta di casa, attraverso il citofono, a persone sconosciute; non fatevi abbindolare per strada da persone che, attraverso una scusa qualsiasi, vogliono conoscere dati sensibili della vostra casa.


· Non mettete oggetti preziosi e di valore in posti scontati (nascosti, per esempio, all’interno di un armadio). E possibilmente cambiateli, ogni tanto.


· Se abitate in un posto isolate, adottate un cane: per i ladri è sempre e comunque un problema.


· Se, malauguratamente. vi ritrovate davanti all’appartamento svaligiato, non toccate nulla ma chiamate immediatamente i carabinieri in modo da sporgere denuncia.


Infine, a proposito di ladri che entrano in casa, e come affrontarli, come difendersi, c’è una cosa molto importante da tenere presente, secondo i suggerimenti più meticolosi delle forze dell’ordine: non mettersi nel ruolo della guardia a caccia del ladro.


Che cosa significa questo? Un fatto molto concreto. Ovvero, se vi ritrovate con un ladro in casa, mentre siete nel vostro appartamento, più che affrontarlo in modo diretto, scelta rischiosissima, cercate, in modo indiretto, di fargli capire (magari con un rumore) che c’è qualcuno in casa. E lasciategli una via di fuga: avrete così risolto il problema con zero rischi per la vostra incolumità e per i vostri oggetti personali.



CONCLUSIONI E ARTICOLO IN BREVE: CONSIGLI UTILI PER METTERE AL SICURO LA PROPRIA CASA


Premesso che comunque non è facile una protezione con sicurezza totale, purtroppo l’attività dei ladri di appartamento resta all’ordine del giorno, ecco gli accorgimenti più adatti per evitare i furti e anche per difendersi dai ladri.


1 - Installare un sistema di videosorveglianza è ormai una buona norma, considerato che i prezzi continuano ad essere sempre più accessibili e il montaggio non è così complicato. In alternativa, si può optare per un sistema di webcam collegabili alla propria rete domestica e tenere così sotto controllo tutto quello che avviene dentro o fuori le mura perimetrali. Prima di partire, comunque, è sempre opportuno verificare che le telecamere o le webcam funzioni, magari contattando un tecnico specializzato. Se il contatore dell’energia elettrica è all’esterno, occorre proteggerlo per evitare che sia staccato l’impianto elettrico troppo facilmente.

2 - Se si parte per un breve viaggio, si può lasciare accesa una piccola luce oppure installare un piccolo dispositivo luminoso dotato di timer programmabile in modo che si accenda e si spenga a determinati orari. Se l’allontanamento è di pochi giorni, il consumo di energia elettrico è “sopportabile”.

3 - Chi abita a piano terra deve prendere in considerazione maggiormente l’ipotesi di installare inferriate alle finestre e dotarsi di una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza.

4 - Nel caso in cui si disponga di preziosi o comunque documenti importanti che non si possono trasportare in viaggio, è bene dotarsi di una cassaforte.

5 - Chi ha una casa con giardino, può rendere la vita più difficile ai ladri non facendo crescere siepi o alberi nei pressi delle finestre. Le piante, infatti, forniscono un appoggio ai malviventi soprattutto quando devono arrampicarsi. Inoltre, se è presente un prato o un vialetto, è meglio mettere tutto in ordine e tagliare l’erba in modo tale che i ladri non percepiscano l’abbandono di un’assenza prolungata.

6 - Occorre evitare di tenere oggetti preziosi in armadi, cassetti, sotto i tappeti o dietro ai quadri, poiché sono i primi posti in cui rovistano generalmente i ladri.

7 - Informare i vicini di casa soprattutto in caso di prolungata assenza è una cosa da fare assolutamente. Bisogna fornire loro i numeri di telefono per contattarci in caso di anomalie e allo stesso modo è opportuno portare con sé i contatti per chiamare polizia e carabinieri all’occorrenza.

8 - Fate svuotare da amici o parenti la cassetta della posta: una cassetta debordante di corrispondenza stimola l’attenzione dei ladri. Possibilmente, su citofono e cassetta della posta, mettete solo il cognome, poiché il nome fornisce informazioni sul numero di persone che vivono in casa.

9 - Mai affidare le chiavi di casa a persone di cui non vi fidate molto e nel caso in cui doveste smarrirle, è meglio cambiare serratura immediatamente.

10 - Se usate molto i social network, non diffondete troppe immagini delle vostre vacanze, perché i ladri usano anche questi canali per studiare meglio le vittime.


Spero con questo articolo di aver chiarito tutti i tuoi dubbi.


SE L’ARTICOLO TI È PIACIUTO, TI INVITIAMO A METTERE MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK GuidaInfissi Pasquale De Vita PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE PROSSIME GUIDE.

Ti consigliamo, inoltre, di leggere i seguenti articoli:




1.643 visualizzazioni

Comments


bottom of page