top of page
  • Immagine del redattorePasquale De Vita

LE GRATE DI SICUREZZA PER FINESTRE: modelli e tipologie.


PRESENTAZIONE


Mi presento: mi chiamo Pasquale De Vita e lavoro nel settore dei serramenti dal 2005. Questa lunga esperienza mi definisce quale punto di riferimento nel settore dei serramenti.

La passione e la costante dedizione che impiego quotidianamente nel guidare tecnici e clienti nella scelta e nella progettazione del sistema di posa, così come nell’individuazione del prodotto più adatto alle loro esigenze, è il carburante che alimenta l’amore per il mio lavoro.


Premessa

Di cosa tratteremo in questo articolo? Una breve anteprima.


In quest’articolo ti daremo alcuni consigli su come proteggere la propria casa dai ladri attraverso l’installazione di grate e inferriate di sicurezza alle finestre.

I serramenti sono il punto di debole della casa, essendo più facili da aprire rispetto ad una porta blindata. Proprio per questo, è opportuno che tu li protegga fisicamente, tramite l’installazione di inferriate di sicurezza.

Le inferriate per finestre (o grate blindate) sono strutture in acciaio zincato verniciato, che impediscono ai malintenzionati di introdursi furtivamente in casa. Al contrario delle persiane blindate, esse offrono una sicurezza attiva: anche con le finestre aperte, infatti, la tua casa rimane al sicuro.

Leggi fino in fondo per avere maggiori informazioni ! VEDREMO, IN DETTAGLIO, I VARI MODELLI E TIPOLOGIE DI GRATE DA POTER INSTALLARE NELLA PROPRIA ABITAZIONE.



Grate di sicurezza per finestre



Le grate di sicurezza sono un complemento di protezione molto importante per combattere le intrusioni nelle abitazioni. Se sono installate a regola d’arte, le inferriate per finestre e porte costituiscono infatti il primo vero ostacolo fisico che il malintenzionato deve superare.

Ad anta fissa o con tecnologia doppio snodo che facilita l’apertura verso l’interno o l’esterno, le grate di sicurezza sono la soluzione ideale soprattutto nei vani dove sono presenti persiane o altri oscuranti. La soluzione più pratica per mettere in sicurezza la tua casa senza opere murarie.



Modelli inferriate finestre e porte finestre per la casa: i modelli più adatti alla tua casa


Ad oggi le aziende produttrici di strumenti di sicurezza propongono numerosi modelli di inferriate per finestre e porte finestre, focalizzandosi sul livello di protezione, sul design e sui vari sistemi di apertura, in modo da fornire alle famiglie la miglior scelta per la propria casa.

Tra le diverse tipologie di inferriate si trovano quelle fisse, le più economiche e facili da montare; le inferriate mobili e le inferriate a scomparsa. Quest’ultime maggiormente adatte per serramenti apribili in quanto ideate per non occupare troppo spazio.


Pertanto nel mercato è possibile scegliere tra inferriate di sicurezza:


· FISSE: Le inferriate fisse sono le più classiche e sono sicuramente tra le più robuste. L’assenza di un meccanismo, sia esso una serratura oppure dei cardini, le rende le più difficili da scassinare. Le inferriate fisse per finestre non sono apribili, pertanto si adattano a proteggere finestre ritenute secondarie. Le grate fisse tuttavia possono essere sagomate in base alle esigenze richieste dai serramenti ed infissi, nonché decorate secondo personali gusti estetici.
· APERTURA A BATTENTE: Le inferriate per porte finestre e finestre apribili sono maggiormente richieste con sistema a battente sia per una o due ante. Queste grate sono realizzate tramite una cornice perimetrale di apertura e un’anta apribile, la cui rotazione può essere attorno al muro (generalmente per porte finestre) oppure verso l’intero per consentire la chiusura di persiane. Le Inferriate Apribili (o mobili) sono migliori di quelle fisse dal punto di vista della versatilità, e sono le più diffuse per via dell’ottimo equilibrio tra funzionalità e robustezza.
· APERTURA A SCOMPARSA: Tipologie di inferriate che si adattano perfettamente a porte finestre apribili, in quanto formate da un’anta che scorre su un binario mediante struttura a pantografo. Esse sono adatte per case in costruzione, poiché è necessario disporre di uno scrigno murato in cui far passare l’inferriata. Le inferriate a scomparsa sono il tipo di inferriata più debole, ma quello che ha senza dubbio l’estetica migliore, perché una volta aperte letteralmente “scompare” all’interno del muro.
· APERTURA A SOFFIETTO: Generalmente questa tipologia di apertura viene scelta come alternativa ideale a quella a scomparsa, consentendo comunque una minor occupazione di spazio. Le grate di sicurezza a soffietto sono realizzate secondo un’apertura a 90° verso l’esterno, oppure con un’apertura orientata sia verso l’esterno che verso l’interno. Le inferriate per porte finestre apribili inoltre possono essere formate da una o più ante a seconda delle necessità.

Oltre alle possibili aperture, le inferriate per finestre/porte finestre apribili possono essere create in stile minimal o con decori, così da poterle abbinare elegantemente con i propri serramenti. In questo modo si ottiene un perfetto risultato estetico senza mancare alla sicurezza.



Inferriate di sicurezza: una guida per la scelta del modello



Installare delle inferriate alle finestre può essere davvero preziosissimo per la sicurezza di un ambiente interno, che si tratti di un'abitazione, un ufficio, un locale commerciale o altro ancora.


Le inferriate di sicurezza: una soluzione molto efficace


Quando si parla di sicurezza oggi è possibile far riferimento ad una gamma di soluzioni davvero variegata, alcune delle quali si rivelano particolarmente avanzate dal punto di vista tecnologico; sebbene in questo settore le innovazioni non manchino affatto, l'installazione di inferriate in corrispondenza di finestre e portefinestre rimane una delle opportunità in assoluto più efficaci, dal momento che questi speciali infissi impediscono fisicamente l'accesso agli ambienti interni.

L'installazione di inferriate è sempre vivamente consigliabile, dunque, soprattutto negli immobili situati a pianterreno, con un particolare riguardo per quelli che si affacciano su spazi pubblici o cortili comuni; anche per gli immobili situati al piano l'installazione di questi serramenti sa rivelarsi provvidenziale nel caso in cui vi sia un concreto rischio che dei malintenzionati possano insinuarsi negli ambienti interni forzando finestre o portefinestre.




L'importanza di una scelta attenta


In commercio sono davvero tantissime le tipologie di inferriate per finestre e portefinestre, di conseguenza chi è interessato a questi speciali serramenti ha modo di scegliere tra diverse alternative.

Accade piuttosto spesso tuttavia che chi si appresta ad acquistare delle inferriate per il proprio immobile non abbia una conoscenza approfondita delle caratteristiche tecniche di questo tipo di articolo, orientando la sua scelta esclusivamente sull'estetica; sicuramente il design è importante, non lo si può negare, ma se si acquistano serramenti come questi la sicurezza deve rappresentare l'assoluta priorità.

Scopriamo subito dunque quali sono gli aspetti a cui si dovrebbe sempre badare nel momento in cui si scelgono delle inferriate, nonché le diverse caratteristiche che possono contraddistinguere questo tipo di prodotti.




Inferriate fisse o apribili: la qualità della serratura


Anzitutto le varie tipologie di inferriata possono essere distinte in modelli fissi o apribili, e le seconde sono sicuramente molto più diffuse.

Le inferriate apribili sono infatti dotate di serratura, tramite la quale il serramento può essere aperto nei momenti in cui non si necessita della protezione garantita da tali serramenti.

Quando si parla di inferriate per finestre, di base, si fa riferimento a dei modelli apribili, anche se i modelli a struttura fissa sono comunque degli infissi discretamente diffusi.

Le inferriate fisse sono impiegate principalmente per delle piccole finestre, come possono essere ad esempio quelle di un bagno, dunque sono scelte soprattutto per essere installate in corrispondenza di finestre le cui dimensioni rendono irrilevante, anche dal punto di vista estetico, il fatto che l'inferriata possa essere aperta o chiusa all'occorrenza.

Dal momento che la grande maggioranza delle inferriate di sicurezza sono da considerarsi apribili, nella scelta del modello è un parametro molto importante la tipologia di serratura.

Una serratura di scarsa qualità potrebbe senza dubbio compromettere l'efficacia del serramento, anche laddove sia realizzato con materiali di livello, di conseguenza è fondamentale accertarsi che questo elemento tecnico dell'infisso sia in grado di garantire la dovuta sicurezza; delle serrature molto affidabili sono ad esempio quelle con cilindro a chiave europea.

Inferriate e classi di effrazione


Un parametro cruciale nella valutazione delle inferriate per finestre corrisponde alla classe di effrazione, un dato che indica sostanzialmente a che punto il serramento è in grado di resistere a delle forzature. Non sono molti i consumatori che conoscono questo indicatore, di conseguenza è molto importante specificare in modo chiaro di che cosa si tratta.

La classe di effrazione di un'inferriata viene determinata sottoponendo l'articolo ad appositi test, in cui il serramento diviene appunto oggetto di tentativi di effrazione condotti con diverse intensità e diversi strumenti. Sono previste 6 diverse classi di effrazione, e tanto più la classe è elevata, tanto più il prodotto è da considerarsi resistente ed affidabile.

La classe 1 è quella che contraddistingue la capacità, da parte dell'infisso, di resistere a dei tentativi di effrazione condotti tramite la semplice forza fisica, le inferriate appartenenti alla classe 2 sono in grado di resistere ad effrazioni eseguite utilizzando attrezzi semplici quali cacciaviti, tubi e seghetti per un tempo di 3 minuti, le inferriate della classe 3 sanno invece resistere per 5 minuti a tentativi di effrazione condotti, oltre che con gli strumenti indicati in precedenza, anche con un cacciavite, un trapano manuale, un piede di porco e un mantello da fabbro.

Le inferriate appartenenti alla classe 4 sono in grado di resistere per 10 minuti a tentativi di effrazione condotti con scalpelli, seghe, accette e trapani portatili a batteria, le inferriate corrispondenti alla classe 5 sono in grado di resistere per 15 minuti a dei tentativi di effrazione condotti utilizzando, in aggiunta agli strumenti menzionati in precedenza, seghetti e mole da taglio con disco da 125 mm, infine i modelli della classe 6 sanno fronteggiare per ben 20 minuti tentativi di effrazione eseguiti con strumenti elettrici di alta potenza come possono essere ad esempio mole da taglio con disco da 230 mm o trapani elettrici da 620W.

La larghezza delle sbarre


Se si vogliono installare inferriate alle finestre la classe antieffrazione del prodotto è dunque un parametro di fondamentale importanza nella scelta del modello, ma vi sono anche degli altri aspetti da tenere bene in considerazione.

Gli esperti del settore sono soliti consigliare a chi prevede di installare inferriate alle finestre o alle portefinestre di scegliere dei modelli che abbiano una distanza minima tra le sbarre non superiore a 8 cm: le inferriate con sbarre più larghe sono infatti considerate più vulnerabili in quanto agevolerebbero la possibilità di effettuare delle forzature.

D'altronde minore è la distanza tra le sbarre di un'inferriata, minore sarà la possibilità che si possano introdurre dei corpi estranei al suo interno.

Assicurare la garanzia al consumatore


Una buona inferriata dovrebbe essere in grado di resistere in modo efficace all'insorgere della ruggine e alla corrosione, delle criticità che vengono a manifestarsi solo nel lungo periodo e che per il consumatore è obiettivamente difficile riuscire a valutare analizzando le caratteristiche di un prodotto nuovo. A tal riguardo può essere sicuramente molto utile accertarsi circa il tipo di garanzia che viene assicurata dal produttore: ovviamente tanto più essa è lunga, tanto più elevata sarà la probabilità che il prodotto sia stato realizzato con caratteristiche tali da conservarsi impeccabilmente negli anni.

I prezzi delle inferriate


Se si acquistano delle inferriate è necessario prevedere anche la relativa installazione: questi serramenti infatti non sono certo dei prodotti che possono essere resi attivi in modalità "fai da te", di conseguenza l'intervento di professionisti è da considerarsi sempre fondamentale.

Alla luce di questo è importantissimo sapere se il produttore assicura al cliente anche un servizio di installazione: in caso negativo il consumatore dovrà provvedere autonomamente ad ingaggiare degli esperti in questo genere di interventi, e questo implica dei costi complessivi ulteriori.

Il prezzo è sicuramente un aspetto che viene tenuto in considerazione al momento della scelta, è innegabile: a chi è interessato ad acquistare dei prodotti viene spesso consigliato di evitare articoli che presentano dei prezzi eccessivamente convenienti, e le inferriate non fanno eccezione.

Molto spesso per questo tipo di articoli se si acquistano dei modelli dal prezzo oltremodo conveniente il rischio di imbattersi in un prodotto "cheap" è molto elevato, e ovviamente se un'inferriata non è di qualità può rivelarsi inefficace, dunque inadatta a garantire la dovuta sicurezza agli ambienti interni.

Per avere quantomeno un'idea dei prezzi medi di questo tipo di articoli può essere utile quello di visionare le tariffe di numerosi modelli, o comunque richiedere diversi preventivi; nell'analizzare il prezzo ovviamente bisogna considerare sempre le varie caratteristiche tecniche dell'articolo, nonché la presenza di una garanzia e la sua durata.


Inferriate di sicurezza e design


Anche l'aspetto estetico ha la sua importanza nel momento in cui viene scelta un'inferriata, e da questo punto di vista non ci sono particolari consigli da dare se non quello di considerare, oltre ai propri gusti personali, anche le caratteristiche dell'edificio su cui gli infissi andranno installati.

Chi crede che le inferriate possano avere un'influenza negativa sull'estetica degli ambienti, sia dal punto di vista degli interni che della facciata esterna dell'edificio, è destinato a ricredersi.

Le moderne inferriate di sicurezza possono vantare una classe antieffrazione notevole pur avendo una struttura armoniosa e non oltremodo "pesante", a ciò si aggiunge il fatto che le aziende produttrici prestano un'attenzione sempre maggiore al design, di conseguenza tantissimi modelli sanno rivelarsi addirittura un elemento decorativo.

Come si può ben immaginare le opportunità di scelta sono vastissime, e si spazia da inferriate in stile contemporaneo, le quali propongono geometrie essenziali e ben definite, fino a modelli più classici, contraddistinti da strutture tondeggianti, particolareggiate e molto curate in ogni più piccoli dettagli. L'arte di modellare il ferro battuto, d'altronde, è antichissima, di conseguenza in commercio sono disponibili anche delle bellissime inferriate dal design chiaramente Retrò.

Sono questi, dunque, i principali aspetti da tenere in considerazione nel momento in cui si scelgono delle inferriate di sicurezza: la loro capacità di resistere alle effrazioni merita di essere considerata cruciale, ma per una scelta oculata è necessario valutare con accortezza anche altre peculiarità tecniche ed estetiche che contraddistinguono il singolo modello.



Allarme, Inferriate, Porte e Finestre Blindate. sistemi di sicurezza a confronto


A causa dei numerosi furti nelle abitazioni, il mercato italiano si sta sensibilizzando sull’argomento e comincia a mettere in sicurezza l’abitazione partendo da qualche consiglio, quindi vediamo assieme i sistemi attivi e passivi che possono essere utili.


Allarme, inferriate, porte e finestre blindate. Quali sono i sistemi più efficaci?


Generalmente quando si pensa ad un sistema per rendere sicura la casa si pensa all’allarme; sicuramente è la soluzione più diffusa in Italia, nonché meno invasiva. Quando invece si pensa ad una soluzione molto efficace si pensa alle inferriate, utilizzate spesso per abitazioni al piano terra o per proteggere locali sensibili. Per la porta d’ingresso, ormai quasi tutte le abitazioni possiedono un portoncino blindato e di fatto anche i ladri preferiscono altre vie d’accesso. Quindi allarmi, inferriate, porte e infissi blindati sono tutti sistemi utili per proteggere la casa, ma per capirne l’efficacia è necessario valutare cosa proteggere e come farlo. In generale va detto che le soluzioni più efficaci prendono in considerazione diversi sistemi in sinergia tra loro, la cui azione cambia in base alla minaccia.


Concludendo: Quali sono i pro e i contro di ogni sistema di sicurezza?


I pro e contro non possono essere assoluti e ogni sistema va contestualizzato. In linea generale possiamo darvi le seguenti indicazioni: le inferriate ad esempio possono offrire una percezione di protezione maggiore, ma la sensazione di vivere “tra le sbarre” è antiestetica e poco confortevole, inoltre diverse prove di laboratorio certificano che le inferriate sono più semplici da aprire rispetto a un serramento.


Gli allarmi possono essere molto economici, richiedono un’installazione poco invasiva e, in alcuni casi, dispongono della possibilità di controllare da remoto la propria abitazione offrendo la sensazione di un monitoraggio diretto anche quando si è fuori casa. Di contro, portano il disturbo della sirena (specie con falsi allarmi), la necessità di chiudersi in casa quando si attiva l’allarme, di disattivare i sensori interni quando si è in casa, l’inestetismo dei sensori qualora non fossero integrati nei serramenti e soprattutto perché intervengono quando il ladro è già entrato in casa (per questo viene definito un sistema PASSIVO).


Gli infissi blindati sono sicuramente la soluzione più efficace (specie quelli con il più alto grado di protezione) e permettono di vivere in sicurezza. Di contro, la sostituzione può essere impattante sulla quotidianità se si abita già la casa. I costi possono variare in base alla quantità e alla qualità dell’infisso, ma grazie agli incentivi fiscali, è possibile usufruire di detrazioni che migliorano l’impatto verso tale cambiamento.

Per progettare la sicurezza della propria abitazione, non esiste quindi una regola generale perché si devono considerare diversi aspetti, tra cui quello del costo e del comfort abitativo ed estetico, ma consigliamo di puntare sulla ristrutturazione degli infissi per ottenere performance migliori in diversi settori.



Spero con questo articolo di aver chiarito tutti i tuoi dubbi.


SE L’ARTICOLO TI È PIACIUTO, TI INVITIAMO A METTERE MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK GuidaInfissi Pasquale De Vita PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE PROSSIME GUIDE.

TI CONSIGLIAMO, INOLTRE, DI LEGGERE ANCHE:


https://www.guidainfissi.com/finstral-garofoli-blog-avellino/come-proteggere-la-tua-casa-dai-ladri


https://www.guidainfissi.com/finstral-garofoli-blog-avellino/come-scegliere-gli-infissi-un-vademecum-per-una-scelta-corretta


https://www.guidainfissi.com/finstral-garofoli-blog-avellino/infissi-in-pvc-o-alluminio-qual-è-il-materiale-migliore

3.543 visualizzazioni

Comments


bottom of page