top of page
  • Immagine del redattorePasquale De Vita

Come scegliere la VETRATA ISOLANTE?





Mi presento: mi chiamo Pasquale De Vita e lavoro nel settore dei serramenti dal 2005. Questa lunga esperienza mi definisce quale punto di riferimento nel settore dei serramenti.

La passione e la costante dedizione che impiego quotidianamente nel guidare tecnici e clienti nella scelta e nella progettazione del sistema di posa, così come nell’individuazione del prodotto più adatto alle loro esigenze, è il carburante che alimenta l’amore per il mio lavoro.



Di cosa tratteremo in questo articolo?

- come scegliere correttamente la vetrata isolante;

- quali aspetti valutare nella scelta della vetrata;

- caratteristiche ottico luminose;

- la sicurezza antiferita.


Come scegliere correttamente la vetrata isolante ?


Si tratta di un tema importante ma anche molto trascurato; di solito, non se ne comprende l’importanza.

Abitualmente, quando siete in procinto di scegliere una finestra, la prima cosa che chiedete al vostro consulente è: Qual è la finestra migliore ? Intendendo, con questa domanda, quale sia il materiale migliore: legno, alluminio o pvc?


La risposta è molto semplice! Se la finestra è grande, il telaio sarà di alluminio;

se la finestra è di lusso, il telaio sarà di legno o legno/alluminio;

se la finestra è, per così dire, economica, si opta per un telaio in pvc.





Dovete sapere, però, che la prima domanda che dovreste porre non è quella che abbiamo appena letto, relativa al telaio; piuttosto, bisogna interrogarsi sulla PARTE PIÙ IMPORTANTE DELLA FINESTRA, CIOÈ LA VETRATA ISOLANTE !

Non va dimenticato, infatti, che LA FUNZIONE PRINCIPALE DELLE FINESTRE È DI FAR ENTRARE LA LUCE.

Per questo motivo, alla finestra si applica un VETRO, che rappresenta L’ELEMENTO PIÙ IMPORTANTE E PIÙ CRITICO DELL’INTERO INVOLUCRO EDILIZIO.

Al telaio viene applicata una VETRATA ISOLANTE: ED È AD ESSA CHE VANNO DEDICATE LE NOSTRE PRIME ATTENZIONI NELLA SCELTA DEGLI INFISSI !

È da qui che occorre partire per la scelta di un prodotto eccellente! Tenete conto, poi, che la vetrata isolante rappresenta il 90 % della superficie dei serramenti e le sue caratteristiche influenzano significativamente il nostro benessere e l’efficienza energetica della vostra abitazione.




La vetrata, dunque, va scelta con attenzione, essendo, in assoluto, l’elemento principale della vostra finestra.


QUALI ASPETTI VALUTARE NELLA SCELTA DEI NOSTRI VETRI ISOLANTI?


Sono 3 gli aspetti da tenere in considerazione:

1) Le caratteristiche ottico-luminose;

2) Le caratteristiche energetiche;

3) Le caratteristiche di sicurezza.

Vediamo in dettaglio.


Le principali caratteristiche ottico-luminose che ci interessano sono:

TRASMISSIONE LUMINOSA DEL VETRO (la quantità di luce in ingresso, sigla TL);

RESA CROMATICA (sigla Ra).





Non va trascurato neanche il fattore G, relativo alla quantità di calore in entrata.

La vetrata isolante va scelta in base all’ESPOSIZIONE.

Inoltre, bisogna tener presente che esiste una NORMA (di legge) che regola i requisiti di sicurezza delle vetrate per finestre; da questa normativa è possibile capire anche come risolvere eventuali contenziosi sui vetri.




CARATTERISTICHE OTTICO-LUMINOSE


Come già detto, esse riguardano sia la quantità di luce in ingresso sia la resa cromatica delle vetrate.

Attualmente sul mercato è possibile rintracciare 3 TIPI DI VETRI:

Float normale (poca luce, colore verde);

Mid iron (media luce, medio verde);

Low iron (più luce, colore neutro).


Va detto che i comuni vetri verdi costano di meno, ma danno 4 TIPI DI PROBLEMI:

fanno entrare meno luce (tra il 5 e il 15 % in meno);

alterano i colori (quindi, minore resa cromatica);

si scaldano al passaggio della luce;

si rompono più facilmente a seguito dello shock termico.


PER QUESTI MOTIVI, IL FLOAT NORMALE NON È CONSIGLIATO !

Il risultato è poi tanto più evidente quanto maggiore è lo spessore del vetro.

I VETRI EXTRACHIARI, incece, costano di più ma, al contempo, hanno UNA MAGGIORE TRASMISSIONE LUMINOSA ED UNA MAGGIORE RESA CROMATICA (Ra, espressa in %).

Cos’è la resa cromatica?

La resa cromatica della vetrata è molto importante perché determina la naturalezza dei colori (e in zone residenziali non dovrebbe mai essere inferiore al 90 %). Essa mi dice come ‘vedrò’ i colori all’interno della casa.


CIASCUNO DI NOI VORREBBE UNA CASA LUMINOSA E CON UNA BUONA QUALITÀ DELLA LUCE.





Un vetro extrachiaro, rispetto ad un vetro verde, costa 50 euro in più a finestra. Ma con un vetro verde avremmo ben il 20 % di luce in meno! Inoltre, altera i colori, si scalda al passaggio della luce e potrebbe rompersi per shock termico.

Il vetro è, dunque, un argomento davvero importante nella scelta dei nostri serramenti.

Inoltre, le caratteristiche energetiche della vetrata isolante sono fondamentali: il valore Ug influenza le dispersioni invernali, mentre il fattore g influenza il surriscaldamento estivo.





Le caratteristiche energetiche della vetrata isolante condizionano:

la quantità di calore che esce in inverno – Ug;

la quantità di calore che entra in estate – g.


Le vetrate e le relative schermature sono essenziali nel controllo del calore in entrata e in uscita.


IL RISCHIO DI UNA SCELTA SBAGLIATA È QUELLO DI SPENDERE MOLTI SOLDI PER RISCALDARCI IN INVERNO E ANCORA DI PIÙ PER RINFRESCARE I NOSTRI AMBIENTI D’ESTATE! 

A tal proposito, vale la pena sapere che il trattamento superficiale delle lastre può trasformare il vetrocamera in VETRO BASSOEMISSIVO o VETRO SELETTIVO.

Come scegliere la giusta vetrata?

Va scelta in funzione dell’esposizione e in funzione del tipo di stanza.

A tal proposito, leggi il post:




Oltre agli aspetti ottico-luminosi ed energetici, vi è un’altra caratteristica del vetro da considerare:


LA SICUREZZA Antiferita


La sicurezza in uso del vetro per quanto riguarda i serramenti deve tenere in considerazione due aspetti:

il danno alle persone, che si evita con vetri di sicurezza temperati o stratificati;

la caduta nel vuoto, che si evita solo con vetri stratificati.

La norma giuridica di riferimento per la sicurezza è la UNI 7697 / 2014, che stabilisce i criteri di scelta dei vetri in funzione della destinazione d’uso, allo scopo di assicurare i requisiti minimi di sicurezza dell’utenza.




QUALI SONO I VETRI DI SICUREZZA?

Quelli che sono in grado di evitare ferite da taglio ovvero quelli che, rompendosi, non producono frammenti taglienti:

vetri stratificati;

vetri temperati.

Sono anticaduta solo i vetri stratificati con minimo 2 intercalari plastici (categorie 1B1, 2B2).


N.B. Vetro triplo: dimezza le dispersioni termiche ma raddoppia l’isolamento acustico.

IL VETRO È IL VERO MOTORE DELLA CASA! La parte più grande e più critica della finestra e merita perciò tutta la nostra attenzione!

Spero con questo articolo di aver chiarito tutti i tuoi dubbi.
COMPILA IL MODULO PER UNA VIDEO CONSULENZA O UN PREVENTIVO. ​


Ti svelerò i mie metodi per acquistare alle migliori condizioni !


Da oltre 15 anni seguo i miei clienti dalla consulenza alla progettazione ed infine alla realizzazione, ho aiutato più di 4.000 clienti a scegliere infissi porte e scale ideali alle proprie esigenze.

Grazie ai miei metodi sono riusciti ad avere:

i Servizi migliori

i Prodotti migliori

alle migliori Condizioni Economiche.


Contattami e riceverai il tuo preventivo-consulenza entro 12h.


Ti consigliamo di leggere anche:

TERMINI E CONDIZIONI

Il contenuto, le informazioni e tutto quanto pubblicato in questo documento hanno esclusivamente scopo informativo. Il contenuto di questo documento così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati sono di esclusiva proprietà dell’autore e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali a tutela dell’autore. Ogni diritto sul presente lavoro è riservato ai sensi della normativa vigente. Il documento potrebbe inoltre contenere opinioni e pareri dell’autore, che non assumono carattere probatorio e in alcun modo vincolante e restano considerazioni personali sulle informazioni tratte. Le informazioni riportate sono fornite senza alcuna garanzia esplicita o implicita di alcun tipo. L’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni di alcun tipo e per qualsiasi tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall’utilizzo delle informazioni pubblicate, o per qualsiasi forma di contenuto presente nel documento. Il presente documento ha l’esclusivo obiettivo riportato in precedenza e non può in nessun modo divulgato, anche solo in parte, senza previa autorizzazione scritta dell’autore e non può essere esibito ad alcun titolo, tanto meno in giudizio.

323 visualizzazioni

コメント


bottom of page