top of page
  • Immagine del redattorePasquale De Vita

Guida alla scelta della migliore porta blindata dierre




PRESENTAZIONE

Mi presento: mi chiamo Pasquale De Vita e lavoro nel settore dei serramenti dal 2005. Questa lunga esperienza mi definisce quale punto di riferimento nel settore dei serramenti.

La passione e la costante dedizione che impiego quotidianamente nel guidare tecnici e clienti nella scelta e nella progettazione del sistema di posa, così come nell’individuazione del prodotto più adatto alle loro esigenze, è il carburante che alimenta l’amore per il mio lavoro.




Premessa

Di cosa tratteremo in questo articolo? Una breve anteprima.


In questa guida continueremo ad interrogarci sulle componenti e sulle funzioni fondamentali di una porta blindata per capire quale sarà la migliore.

Faremo alcune considerazioni, in primis, sulla sicurezza della porte blindate.

In un secondo momento, rifletteremo sull'isolamento termico.

Continua a leggere per saperne di più !



> sicurezza


l'anta di una porta blindata


Tra le componenti principali di una porta blindata, come già visto in precedenza (https://www.guidainfissi.com/post/cos-è-una-porta-blindata-le-sue-serrature-a-cilindro-la-classe-di-sicurezza-le-maniglie), vi è l’anta, quella parte che noi comunemente chiamiamo ‘porta’.


L’anta rappresenta l’elemento mobile del blindato; contiene al suo interno la serratura, il cilindro e i deviatori. Bisogna dedicare particolare cura ed attenzione alla struttura che contiene la porta: su di essa sono installati, come già detto, la serratura, il cilindro, i rostri posteriori di chiusura e le cerniere. Elementi fondamentali per garantire la sicurezza e l'efficienza del serramento!


Come è fatta? L’anta è realizzata in lamiera d'acciaio zincata, pressopiegata e irrigidita con elementi di rinforzo saldati. Possiamo trovarla sia standard che su misura.



STRUTTURA PORTA BLINDATA



A questo punto, possiamo affermare che è proprio la lamiera ad avere un ruolo fondamentale per le prestazioni e la sicurezza della nostra porta blindata.



Cos’è una lamiera ?


“Una lamiera è una lastra ottenuta dalla laminazione di bramme a loro volta ottenute mediante una colata continua di metallo liquido. Il suo spessore, dimensioni, tipo e qualità possono variare in base alle lavorazioni a cui sono destinate” (https://it.wikipedia.org/wiki/Lamiera).


Su uno o due fogli di lamiera vengono saldati omega di rinforzo interni, elementi che hanno la funzione di fornire più rigidità strutturale alla porta. Essi infatti sono profili di lamiera a sezione triangolare che aumentano la resistenza della struttura.



monolamiera o doppia lamiera?



DIERRE


La monolamiera presenta un solo foglio di lamiera e ha omega di rinforzo interni di forma rettangolare. Questi ultimi sono ricoperti poi dal pannello di rivestimento in diversi materiali, senza un ulteriore strato protettivo.

La doppia lamiera garantisce certamente maggiore sicurezza e solidità: gli omega sono triangolari e rinforzati. Il secondo foglio di lamiera chiude la scocca.


La scocca è l'elemento mobile del blindato, sul quale sono installati, non dimentichiamolo, la serratura europea,il cilindro europeo, i rostri posteriori di chiusura e le cerniere.


Il secondo foglio di lamiera viene ricoperto dal pannello di rivestimento in diversi materiali.



una terza soluzione ...



DIERRE


Si è dato vita al progetto di una porta blindata innovativa.

"La scocca è a doppia lamiera ma diventa un monoblocco con una sinergia di elementi che creano un sandwich prestazionale. I rinforzi omega sono sostituiti da un mix di materiali ideato dalla tecnologia di Dierre. Grazie a questa scocca rivoluzionaria la porta può anche essere tagliafuoco e resistere al

fuoco per 30, 60 o 90 minuti. Le lamiere sono zincate, questo assicura una maggiore durabilità nel tempo, perché ossidano ma non arrugginiscono. Una porta così strutturata permette di avere migliori prestazioni termiche, acustiche e di design" ( https://www.dierre.com/).


> isolamento termico


Un altro aspetto da tener presente a proposito delle porte blindate (e dei serramenti, in generale) è l’isolamento termico che esse assicurano.


A tal proposito, in precedenti guide, uno dei problemi che abbiamo affrontato è la formazione di muffe e condensa in casa:



La condensa, come abbiamo già spiegato, è un fenomeno naturale che consiste nell’evaporazione dell’acqua presente nell’aria. Quando la temperatura si alza, l’aria assorbe il vapore acqueo fino alla saturazione, aumentando il suo volume.

Quando poi la temperatura si abbassa, l’aria espelle il vapore che, a contatto con una superficie più fredda, si condensa trasformandosi in goccioline d’acqua.

In sintesi: maggiore tasso di umidità dell’ambiente & temperatura esterna bassa = maggiore sarà il rischio di condensa.





Possiamo completare ora la trattazione di questo tema aggiungendo nuove e importanti considerazioni a quelle già condivise.

Scegliere una porta blindata incide molto nella risoluzione di questa problematica!
In che senso?

Le porte, unendo l’ambiente esterno con quello interno, rappresentano una superficie più fredda da cui può generarsi la condensa. Come evitare che essa si formi? Tra le possibili soluzioni, vi è la scelta di una porta blindata che sia capace di evitare questo inconveniente:



la porta anticondensa



DIERRE


"Il telaio della porta Synergy Out, essendo a bassissima trasmittanza termica, riduce il rischio di condensa. Questa porta sopporta tutti gli eventi che derivano dalla costante esposizione agli agenti atmosferici estremi, mantenendo aspetto e funzionalità inalterati nel tempo.


Questa porta presenta le seguenti caratteristiche:


Il controtelaio è caratterizzato da un innesto in PVC che lo isola sul lato esterno.

Il telaio è in PVC con rinforzi metallici.

Il pannello, caratterizzato per la sua stratigrafia di materiali, consente di migliorare l’isolamento acustico e termico della porta, senza comprometterne la resistenza meccanica.

Il traverso inferiore si compone di una soglia fissa a pavimento in alluminio e PVC che consente l’abbattimento dei ponti termici.


La trasmittanza termica del suo telaio è 7 volte più bassa rispetto a quella di un telaio tradizionale. La tenuta all’acqua è di classe 8A, la permeabilità all’aria di classe 4. La resistenza alla corrosione è di classe 4 se la resistenza al vento di classe C5" (https://blog.dierre.com/la-porta-blindata-il-primo-serramento-di-una-casa/).





Spero con questo articolo di aver chiarito tutti i tuoi dubbi.
SE L’ARTICOLO TI È PIACIUTO, TI INVITIAMO A METTERE MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK GuidaInfissi Pasquale De Vita PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE PROSSIME GUIDE.

Ti consigliamo di leggere anche:

TERMINI E CONDIZIONI

Il contenuto, le informazioni e tutto quanto pubblicato in questo documento hanno esclusivamente scopo informativo. Il contenuto di questo documento così come il modo in cui i contenuti sono presentati e formati sono di esclusiva proprietà dell’autore e sono protetti dalle leggi italiane ed internazionali a tutela dell’autore. Ogni diritto sul presente lavoro è riservato ai sensi della normativa vigente. Il documento potrebbe inoltre contenere opinioni e pareri dell’autore, che non assumono carattere probatorio e in alcun modo vincolante e restano considerazioni personali sulle informazioni tratte. Le informazioni riportate sono fornite senza alcuna garanzia esplicita o implicita di alcun tipo. L’autore non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni di alcun tipo e per qualsiasi tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall’utilizzo delle informazioni pubblicate, o per qualsiasi forma di contenuto presente nel documento. Il presente documento ha l’esclusivo obiettivo riportato in precedenza e non può in nessun modo divulgato, anche solo in parte, senza previa autorizzazione scritta dell’autore e non può essere esibito ad alcun titolo, tanto meno in giudizio.

646 visualizzazioni

Comentários


bottom of page