top of page
  • Immagine del redattorePasquale De Vita

vetrate scorrevoli, autorizzazioni, domande e risposte


-Servono autorizzazioni Comunali per chiudere un balcone o una veranda?

La destinazione d’uso “uso temporaneo e limitato nel tempo” di una veranda, non viene modificata dall’inserimento di “elementi protettivi o decorativi”, quali le vetrate scorrevoli che ne permettono la loro fruibilità .

Non modificando la destinazione d’uso del vano esterno alla propria abitazione, non si crea ulteriore volumetria o “cubatura”, come stabilito da numerose Sentenze di Legge, e pertanto la loro installazione non necessita di permesso o autorizzazione comunale. Inoltre quasi tutti i nostri modelli hanno un’apertura che supera il 75% della superfice che coprono, come previsto dalle Normative vigenti sull’Edilizia Libera.

per approfondimenti leggi articolo: GLOSSARIO UNICO "edilizia libera"

-Per chiudere i balconi serve il permesso condominiale?

Le vetrate scorrevoli, installate su balconi e verande condominiali, sono “immediatamente e manualmente amovibili” (con certificazione) a Norma di Legge. Le ante paravento totalmente trasparenti prive di qualsiasi elemento metallico orizzontale o verticale, “non alterano le sagome originali e gli aspetti architettonici, visivi ed estetici dei partiti edilizi, dei prospetti, facciate su cui sono poste”, come stabilito da numerose Sentenze di Legge.

La loro installazione non necessita di autorizzazione ne di consenso condominiale. approfondimenti



-Le vetrate scorrevoli sono impermeabili all'acqua piovana?

Generalmente tutte le vetrate scorrevoli, è risaputo, hanno dei limiti dovuti alle loro caratteristiche e uno di questi è la tenuta all'acqua piovana, soprattutto nel caso di violenti temporali.

Alcuni dei nostri modelli dimostrano una buona impermeabilità ma questo dipende da 4 fattori:

a. Se le guide inferiori sono calpestabili, e quindi con un profilo molto basso, in caso di pioggia a vento, le guide non riescono a drenare velocemente l’abbondante flusso piovano che scivola sui vetri e l’acqua può entrare oltre la guida, spinta dal vento, creando infiltrazioni all’interno del vano.

b. Se la vetrata è protetta da una pensilina protettiva superiore e non è esposta direttamente, la sua tenuta all’acqua sarà maggiore rispetto ad una vetrata sulla quale si riversa, ad esempio, un acquazzone.

c. I modelli che hanno tra i vetri i profili anti-spifferi in alluminio invece di quelli in pvc hanno una migliore tenuta all’acqua perché sono più ermetici.

d. Naturalmente nulla si può contro i capricci e la furia distruttiva della natura che riesce a mettere in ginocchio intere città e a danneggiare il territorio.

In quel caso l’azienda produttrice non ha responsabilità.

E’ buona norma comunque farsi consigliare sul modello da scegliere.



-Le vetrate scorrevoli sono anti-spifferi?

La maggior parte dei modelli in commercio di vetrate panoramiche hanno, tra i vetri, delle guarnizioni anti-spifferi in pvc traslucido che conferiscono un piacevole aspetto alla vetrate e regalano una visuale panoramiche pulita che offre un piacevole senso di libertà.

Tali guarnizioni però hanno dei limiti: offrono una leggera funzione anti-spifferi.


-Le vetrate scorrevoli resistono e proteggono col vento forte?

Alcune versioni di vetrate proteggono dai venti di media intensità, avendo tra un vetro e l’altro le guarnizioni in pvc semitrasparenti, sono pertanto resistenti a venti molto forti e adatti per grandi altezze (non oltre cm. 350). Questi profili possono essere sostituiti periodicamente in caso di naturale consumo dovuto all'usura.

Il vetro temperato anti-urto (che a seconda dello spessore può avere un carico di rottura resistente a 400kg/cm.), sono testati per resistere al vento che soffia ad oltre 100km/h. Ciò dipende soprattutto dall’altezza della vetrata, dal modello e dalla sua esposizione ai fattori climatici.



-Le vetrate scorrevoli sono isolanti e confortevoli sia d’estate che d’inverno?

In genere le vetrate scorrevoli non sono termiche e hanno dei limiti di isolamento. Per ovviare a tali limiti, abbiamo prodotto dei modelli esclusivi di vetrate “semi-panoramiche” con profili isolanti in alluminio e vetrocamera basso emissivo che rendono l’ambiente abitabile e ben protetto tutto l’anno.

Naturalmente è sempre consigliabile installare un sistema di climatizzazione caldo/freddo.

In materia, non esistono dei valori di riferimento sulla trasmittanza delle vetrate panoramiche.

Potenziano del 25-30% l’impianto di condizionamento, si compensa la dispersione termica di queste vetrate, creando un piacevole ambiente.



-Come proteggere le vetrate scorrevoli dal sole?

Consigliamo l’installazione di tende da sole esterne con tessuto filtrante Screen o Soltis che permette la protezione dai raggi solari (e dal calore), permette una buona visuale verso l’esterno ma nel contempo crea un’ottima privacy dall’esterno.

Prodotti in foto sono marca Gibus modello Glisse e Skate



2.472 visualizzazioni

Comments


bottom of page