top of page
  • Immagine del redattorePasquale De Vita

QUANDO CAMBIARE LE FINESTRE?



PRESENTAZIONE


Mi presento: mi chiamo Pasquale De Vita e lavoro nel settore dei serramenti dal 2005. Questa lunga esperienza mi definisce quale punto di riferimento nel settore dei serramenti.

La passione e la costante dedizione che impiego quotidianamente nel guidare tecnici e clienti nella scelta e nella progettazione del sistema di posa, così come nell’individuazione del prodotto più adatto alle loro esigenze, è il carburante che alimenta l’amore per il mio lavoro.


Premessa

Di cosa tratteremo in questo articolo? Una breve anteprima.


In questo articolo spiegheremo quando è il momento di cambiare le finestre di casa mostrandoti anche i benefici reali che ne derivano.

Una casa che ha più di dieci anni, ha elevate probabilità di avere finestre che non siano all’altezza dal punto di vista dell’isolamento termico; di sicuro saranno ancora esteticamente valide, ma incidono in modo significativo sulle spese di riscaldamento dell’abitazione e forse bisognerà optare per la sostituzione dei serramenti.


La vita media utile di una finestra dipende da molti fattori: in larga parte dal tipo di serramenti di cui parliamo, dalla loro epoca di costruzione ed installazione, ma anche dai materiali con cui sono stati realizzati e da dettagli più tecnici, che riguardano il tipo di guarnizioni, il tipo ed il numero di vetri, le cerniere ed altro ancora. Anche la cura e la costanza nella manutenzione, nonché il tipo di esposizione che caratterizza una finestra (non solo il punto cardinale di esposizione, ma anche il fatto che sia più o meno protetta al vento ed alle intemperie) e le condizioni climatiche dell’ambiente esterno influenzano lo stato effettivo in cui un infisso si trova, indipendentemente dalla sua età.


Detto ciò, in molti casi appare evidente che l’unica soluzione è procedere all’installazione di nuovi infissi.


Non è quindi l’età il fattore più importante ma lo è la tecnica costruttiva:


Sezione del telaio, tipologia costruttiva , guarnizioni che non lavorano bene, vetri di basso spessore e senza trattamenti basso emissivi, senza considerare la mancanza di normative sono tanti fattori che insieme determinano una scarsa efficienza energetica.

Oggi i serramenti sono tutti certificati CE e rispettano le classi di efficienza , resistenza al vento, tenuta all’acqua ecc.. che li rende super efficienti a livello energetico.


Come scoprire quando è il momento giusto di sostituire le vecchie finestre e ottimizzare l’investimento? È quello che cercheremo di capire in questo articolo. Continua a leggere per saperne di più e compiere una scelta accurata sul da farsi.


Le finestre della vostra casa possono garantirvi almeno 25 anni di isolamento acustico, isolamento termico, bellezza e protezione dalle intrusioni. Ma una scarsa manutenzione oppure condizioni ambientali sfavorevoli possono anticipare i tempi di un precoce deterioramento che dà luogo a spifferi, punti di deboli e prestazioni mediocri sul fronte del risparmio energetico.


I serramenti moderni hanno raggiunto negli ultimi anni il massimo delle prestazioni termiche energetiche e sono vincolati a rigide normative Europee.

La sostituzione dei serramenti non è un costo ma un investimento: la finestra è un prodotto durevole che migliora la qualità della vita in casa e fa aumentare il risparmio.

Gli ottimi valori di isolamento acustico e termico, l’elevata resistenza agli agenti atmosferici e l’altissima qualità delle finestre assicureranno un confort abitativo esemplare che durerà nel tempo a fronte di minime esigenze di manutenzione.


Negli ultimi 15 anni il design ha subito dei mutamenti, ma che non sono paragonabili a quelli sopravvenuti nella tecnologia costruttiva degli infissi e nell’attenzione all’ambiente: sino a qualche anno fa non esistevano, ad esempio, le classi energetiche e non veniva dedicata la giusta attenzione al risparmio energetico che può essere ottenuto tramite i serramenti.

E allora, come capire quando è il momento giusto per sostituire le vecchie finestre?



QUANDO CAMBIARE LE FINESTRE?


Per sapere se i nostri infissi sono da cambiare occorre prima verificarne l’efficienza con alcuni semplici test, successivamente fare riflessioni di carattere più generale, che potrebbero guidarci nella decisione.


Ecco alcuni semplici test per verificare l’efficienza dei serramenti:


1. prova dell’accendino; 2. prova della carta; 3. prova del nottolino di chiusura a fungo; 4. prova dei materiali.


La prima prova serve per capire se i vetri dei vostri vecchi serramenti isolano bene dal calore e dal rumore. Avvicinandosi al vetro bisogna semplicemente accendere la fiamma dell’accendino. Poi, guardando di traverso dal lato bisogna osservare come la fiamma si riflette sul vetro.


Prendi l'accendino e verifica ...

ISOLAMENTO ACUSTICO. Quante fiamme si vedono sul vetro e quanto sono distanziate tra loro?

2 fiamme: vetro singolo, il rumore viene abbattuto di 25 decibel, quindi l’isolamento acustico è molto scarso. 4 fiamme, uguale distanza tra di loro: doppio vetro standard, il rumore viene abbattuto di circa 30-35 decibel. Questa è una protezione adatta ad abitazioni che si trovano in strade secondarie 4 fiamme, distanza disuguale: vetro fonoisolante, il rumore viene abbattuto di circa 40-43 decibel, schermando anche il frastuono di una strada principale.


ISOLAMENTO TERMICO. Quante fiamme si vedono e di che colore sono?

2 fiamme dello stesso colore: vetro singolo, i serramenti hanno più di 40 anni e non sono isolati. La dispersione termica è 5 volte maggiore a serramenti moderni. 4 fiamme dello stesso colore, doppio vetro isolante: i serramenti hanno tra i 20 e i 50 anni e hanno una dispersione termica 3 volte superiore a quella dei serramenti moderni. 4 fiamme, di cui una di colore rosso-violetto: doppio vetro con trattamento basso-emissivo. I serramenti hanno al massimo 25 anni e offrono un buon isolamento termico. 6 fiamme, di cui 2 di colore rosso violetto: triplo vetro con doppio trattamento basso emissivo. I serramenti hanno meno di 20 anni e sono isolati in modo ottimale. Non si potrebbe chiedere di più all’isolamento termico Questo è il primo, semplicissimo test per verificare quando è il momento giusto per cambiare le finestre.

Prendi la carta e ...

La prova della carta. Questa prova serve a capire se la tenuta delle finestre è adeguata. Bisogna semplicemente aprire al finestra e mettere una striscia di carta in un punto del serramento in cui non ci sono scontri di chiusura. Poi richiudere la finestra e provare ad estrarre la striscia di carta, ripetendo il test in più punti. Si potranno avere due esiti: • La carta si estrae senza nessun problema, e questa è la cattiva notizia. I serramenti non sono a tenuta, il che significa scarso comfort e uno spreco esagerato di denaro. Fuoriesce il calore ed entrano quegli spifferi fastidiosissimi che ti fanno sentire sempre come se fossi all’aperto. • La carta si rompe nel tentativo di estrarla, questa è una buona notizia. Perché significa che i serramenti funzionano bene, il freddo rimane fuori e il caldo dentro. Ottimo per il comfort all’interno dell’abitazione e per le tasche.


I nottolini ...

Un altro TEST ti servirà invece a capire se i serramenti sono a prova di intrusione. E questo possiamo capirlo dalla forma dei nottolini. È bene ricordare che in oltre l’80% dei casi, i ladri entrano in casa da una finestra. Ma se non riescono ad aprirla entro 5 minuti desistono dal continuare. Quindi, apriamo le finestre e osserviamo la forma dei nottolini presenti sulle ante:

Nottolini di chiusura non a fungo: i serramenti non sono per niente sicuri, ciò significa che le finestre possono essere scardinate in meno di 10 secondi. Almeno due nottolini a forma di fungo: questa è la protezione antieffrazione base, comunque difficile da scardinare. Punti di chiusura multipli e vetri di sicurezza: questo è il top della protezione. In un serramento di dimensioni normali fino a nove scontri di chiusura e robuste lastre di vetro stratificato garantiscono la massima sicurezza. Lo scasso diventa quasi impossibile.


I materiali ...

Altra prova utile per capire quando è il momento giusto per sostituire le vecchie finestre è quella dei materiali e riguarda la questione estetica. La domanda è: ci sono difetti visibili?

Vernice scrostata e fessure: se i serramenti di legno non vengono levigati e riverniciati periodicamente, vento e intemperie intaccano il materiale. La vernice si scrosta e si formano fessure che fanno marcire il legno. Condensa: la superficie dei vetri isolati male rimane fredda rispetto a quella dell’ambiente e si forma la condensa. Cosa che favorisce lo sviluppo di muffe che fanno marcire il telaio, oltre a creare problemi di salute a chi abita la casa.


Questi sono semplici test per capire quando è il momento di sostituire le vecchie finestre.

Se anche solo una delle caratteristiche negative elencate rispecchia ciò che avviene in casa tua, è arrivato il momento di sostituire le tue vecchie finestre.



Se questi test non vengono superati e notiamo segni evidenti di degrado, come la vernice scrostata o difficoltà nel chiudere e aprire le ante, è giunto il momento di sostituire i vecchi serramenti con infissi in alluminio nuovi e altamente performanti.


Altri campanelli d’allarme sulla non efficienza delle tue finestre possono essere i seguenti:


VEDI DELL’UMIDITÀ E DELLA CONDENSA INTRAPPOLATA TRA I VETRI DELLE FINESTRE.

Se noti umidità o condensa tra i vetri delle tue finestre, sarebbe il caso di chiedere un consiglio ad un esperto: potrebbero esserci parti usurate o le finestre potrebbero essere state installate in modo sbagliato.

La cosa più semplice da fare è quella di osservare se hai o meno della muffa intorno alle finestre: se questo avviene è molto probabile che le guarnizioni non svolgano più il loro lavoro lasciando passare aria fredda che di conseguenza abbassa la temperatura delle pareti creando muffa. Altra cosa che puoi fare per verificare l’efficienza delle guarnizioni è quella di inserire un foglio di carta liscia fra anta e telaio, richiudere la finestra e provare ad estrarre il foglio, se esce facilmente vuol dire che hai un problema da risolvere.


IL TUO PAVIMENTO E I TUOI MOBILI STANNO PERDENDO COLORE.

A seconda di dove vivi, le finestre dovrebbero essere dotate di vetri particolari in grado di fermare i raggi UV, che sono dannosi se entrano all’interno di casa. Quando inizi a notare che i mobili sono sbiaditi, è un buon segno per capire che è tempo di cambiare i tuoi serramenti!


IL VETRO VIBRA.

Vedere il vetro vibrare non è solo inquietante, ma è un chiaro segno che i tuoi serramenti sono invecchiati e hai bisogno di infissi nuovi.


LA FINESTRA NON SI APRE E CHIUDE BENE.

Hai bisogno di sentirti al sicuro nella tua casa. La tua sicurezza è una priorità. Se sei ad un punto in cui hai paura a stare in casa perché le finestre non sono in grado di proteggerti dall’esterno, è necessario acquistare delle nuove finestre che, grazie alle moderne tecnologie, saranno in grado di proteggerti e rendere la tua casa un luogo sicuro.



Quando le finestre superano i 20 anni di vita e iniziano a cigolare, presentare problemi di chiusura, richiedere un continuo intervento di manutenzione per guarnizioni, viti allentate e cerniere;
Quando la dispersione di calore in inverno e l’isolamento d’estate è eccessiva e l’aspetto dei serramenti viene compromesso dall’usura (telai scrostati, scoloriti e vetri rovinati)
in quel momento investire per l’acquisto di nuovi infissi è decisamente la scelta corretta.
Se hai uno di questi problemi è giunto il momento di rivolgersi ad un esperto per cambiare i tuoi infissi o per una semplice consulenza.


SOSTITUIRE I SERRAMENTI: QUALI BENEFICI?


Proviamo ora a sintetizzare le motivazioni principali che rendono il cambio dei vecchi serramenti (quando necessario) una scelta intelligente:


1. Sicurezza

Uno dei motivi per cui gli infissi della vostra casa devono essere sempre perfettamente funzionanti ed in ottime condizioni è garantire un’adeguata protezione dai malintenzionati. Perché ciò avvenga essi devono essere in grado di garantire le necessarie proprietà antieffrazione, sia per ciò che concerne il telaio che per quanto riguarda i vetri. Spetta a noi diminuire il rischio grazie a serramenti nuovi, progettati con tecnologie anti effrazione. Significa scegliere telai, chiusure e strutture rinforzate progettate per la tua sicurezza. A questo contribuisce enormemente un montaggio adeguato, su telaio nuovo, esattamente il sistema che adottiamo con le nostre finestre a Montaggio Integrale™. Quindi cambiare i tuoi vecchi serramenti con dei nuovi serramenti contribuisce a rendere la tua vita e quella della tua famiglia, più sicura da subito.

Oggi si fa sempre più attenzione a tutti quegli aspetti connessi alla sicurezza, molto più di quanto non accadesse fino ad una decina d’anni fa. Strutture rinforzate, telai e chiusure vengono appositamente progettati per garantire un elevato standard di SICUREZZA DEGLI INFISSI e anche i vetro sono sempre più robusti e difficilmente violabili. In base poi alle necessità del singolo utente è possibile optare per veri e propri vetri di sicurezza, stratificati o temprati.

2. Risparmio energetico

Garantire alla vostra casa un adeguato isolamento termico: Porte e finestre sono il punto debole per l’isolamento termico di un’abitazione. Oggi si sente sempre più spesso parlare di efficienza energetica e gli infissi hanno un peso piuttosto importante nel conto termico delle dispersioni di una casa, molto spesso rappresentano proprio il punto debole dell’involucro edilizio, quel passaggio privilegiato che in inverno porta il freddo all’interno delle nostre mura domestiche ed in estate al contrario lascia entrare il caldo. Serramenti vecchi e usurati equivalgono a una spesa maggiore per riscaldare la tua casa d’inverno e per rinfrescarla d’estate. Questo si traduce in un beneficio economico immediato: meno soldi per i tuoi consumi di luce e gas e più comfort tra le mura di casa.


3. Benessere all’interno della vostra abitazione

Una sicurezza maggiore e un risparmio energetico contribuiscono al tuo benessere, ma anche dei serramenti efficienti e perfettamente funzionanti sono un elemento che contribuisce al tuo benessere. Con i nuovi serramenti si avrà un maggior benessere igrotermico: temperature più confortevoli e costanti in tutta la casa, niente più spifferi d’aria gelida, né umidità o infiltrazioni.

Anche l’isolamento acustico garantito da finestre di ultima generazione si traduce in benessere immediato. I nuovi infissi anche acusticamente sono in grado di offrirvi una protezione adeguata ed una volta chiuse le finestre lascerete i rumori all’esterno.



4. Rivalutazione della tua casa

Degli infissi nuovi aumentano il valore reale e percepito della tua casa. Una scelta intelligente per la tua vita (qualità della vita e benessere) si traduce anche in una valutazione economica migliore della tua casa.

Avere un’abitazione con degli infissi nuovi, certificati, a norma e super performanti rappresenta di certo un valore aggiunto per la vostra casa e a tutti gli effetti ne incrementa il valore commerciale. Se voleste mettere in vendita il vostro immobile, qualora ancora non ne siate in possesso, dovrete farvi redigere una certificazione energetica. Aver cambiato gli infissi vi darà un grosso vantaggio in tal senso, perché la vostra abitazione probabilmente grazie a quest’operazione, rispetto a prima del cambio, avrà guadagnato una o due classi energetiche e già questo dato certificabile farà sì che l’immobile abbia un maggior valore di mercato.


5. Incentivi

Prima di una valutazione economica, un consulente deve cercare di comprendere le reali esigenze del cliente. È però vero che se per te è il momento di cambiare le finestre di casa, una detrazione fiscale non può che farti comodo.

Per poter sostituire i serramenti di casa è necessario prepararsi a sostenere una spesa piuttosto importante. È altrettanto vero però che, grazie agli incentivi fiscali dedicati al risparmio energetico, potrebbe essere possibile detrarre il 50% di tutte le spese sostenute.

Non si tratta di un risparmio immediato: si ha a che fare con una detrazione annuale dall’Irpef spalmata nell’arco di 10 anni, ma a lungo termine avrete recuperato più della metà di quanto avete investito e nel frattempo avrete anche risparmiato non poco sulle bollette del gas! Installare dei nuovi infissi ad alta efficienza è un investimento sicuro, che nel giro di qualche anno viene totalmente ammortizzato, in quanto consente un risparmio reale del 30% sulle bollette del gas. Pertanto dopo dieci anni con tutta probabilità, pur senza considerare gli sgravi fiscali, sarete ampiamente rientrati delle spese sostenute.


6. Una nuove estetica alla tua casa. Delle nuove finestre potranno regalare una nuova estetica alla vostra abitazione, in modo particolare se quelle che andrete a sostituire sono molto vecchie e rovinate e, quindi, danno quella sensazione di trascuratezza. Con l’occasione potrete optare per qualcosa di diverso: magari più moderno o, al contrario, più ricercato. Internamente potete fare come meglio credete: potrete decidere di cambiare profili preferendo elementi più lineari e semplici o più bombati; potrete scegliere un materiale diverso da quello precedente , così come il colore: bianco, panna, grigio, anche rosso etc …




Conoscendo la tua situazione e asserendo che è il momento giusto per cambiare i serramenti di casa, una consulenza può guidarti in una scelta attenta a soddisfare le tue esigenze personali per garantirti sicurezza, comfort e benessere tra le mura di casa.



CONCLUSIONI


È arrivata l’ora di cambiare i serramenti di casa.

Ci sono molti casi in cui appare evidente che i serramenti abbiano fatto il loro tempo e sia giunta l’ora di sostituirli senza indugiare oltre. Qualora appaiano scrostati o scoloriti, qualora i vetri siano rovinati, qualora vi sia un vetro singolo o un doppio vetro senza camera d’aria a tenuta e di basso spessore, quando cigolano, se non chiudono bene, se posizionandovi nelle vicinanze delle finestre in una giornata di vento avvertite chiaramente degli spifferi, se d’inverno lasciano penetrare il freddo e d’estate il caldo, se ci sono infiltrazioni d’acqua, se avvertite chiaramente i rumori provenienti dall’esterno. In tutti questi casi non ci sono dubbi: i vostri serramenti hanno fatto il loro tempo e sono da sostituire!


Gli infissi risultano così non essere performanti da un punto di vista energetico e a volte neppure sotto il profilo della sicurezza e dell’acustica.

Purtroppo sono tanti i fattori che possono determinare una scarsa efficienza energetica; oggi i serramenti sono certificati e devono rispettare determinati requisiti, ma un tempo non era proprio così, pertanto le differenze tra una finestra di 10-15 anni fa ed una odierna non sono di poco conto.


Negli ultimi anni i serramenti hanno raggiunto il massimo in termini di prestazioni termiche ed energetiche e le loro prestazioni sono vincolate a rigide normative nazionali ed Europee. Oggi un infisso è in grado di garantire un isolamento termico e acustico, una sicurezza ed una resistenza che fino ad una decina d’anni fa erano impensabili. I serramenti che acquistate oggi sono un investimento destinato a durare a lungo nel tempo, la loro qualità sono molto più elevate rispetto a quelle delle vecchie finestre.


I vantaggi sono innumerevoli ed innegabili, a partire da un incremento delle prestazioni energetiche dell’involucro. Questo comporterà un maggior benessere da un punto di vista del comfort ambientale e abitativo, potendo contare su un ambiente più caldo ed accogliente in inverno e più fresco in estate, ma anche più isolato acusticamente e dunque più silenzioso. Con delle nuove finestre guadagnerete sotto ogni punto di vista: estetico, ma anche economico, poiché risparmierete fin da subito sulle bollette e poi il valore della vostra casa si incrementerà non di poco. Senza contare che gli incentivi fiscali rendono tutto più semplice e vantaggioso.

Spero con questo articolo di aver chiarito tutti i tuoi dubbi.


SE L’ARTICOLO TI È PIACIUTO, TI INVITIAMO A METTERE MI PIACE ALLA PAGINA FACEBOOK GuidaInfissi Pasquale De Vita PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE PROSSIME GUIDE.

Ti consiglio, inoltre, di leggere anche:


971 visualizzazioni

Comments


bottom of page